Il 10 ottobre è festa in Carinzia (infatti si festeggia la ricorrenza del 10 ottobre 1920, giorno in cui un plebiscito, Volksabstimmung, nelle zone meridionali della regione sancì la volontà della Carinzia di far parte dell'Austria) e come ogni anno, il governatore verso le 9.30 arriva con la Phaeton ad Annabichl, il più grande cimitero della Carinzia.

In questa bella mattina di autunno, dopo i soliti discorsi di rito e la deposizione di corone, si reca nel centro di Klagenfurt, intorno alle 11.00, nel Landhaushof (il cortile della Dieta regionale). Anche qui cori, musica, sbandieratori e discorsi.

Nel primo pomeriggio, verso le 14.00, lo aspetta quella che sarà l'ultima intervista della sua vita con il Kleine Zeitung (il quotidiano della Carinzia) al caffè dell'Hotel Moser–Verdino nella Domgasse.

Finita questa, verso le 17.00, all'ordine del giorno, sempre al Moser–Verdino, ci sono i problemi finanziari della società di investimenti carinziana Auer von Welsbach.

Verso le 19.00 il colloquio giunge al termine ed il governatore manda l'autista a casa dicendo che sarebbe andato da solo nella Bärental (la Valle degli orsi). Il giorno seguente avrebbe festeggiato il 90° compleanno della madre.

Circa alle 19.30 Haider si reca all'inaugurazione del locale “Bem Vindo” in Kardinalplatz 7 (locale che ha chiuso poco dopo!).

L'appuntamento seguente è il party per il nuovo magazine Blitzlicht Revue nella discoteca Le Cabaret a Velden, sul Wörthersee. Riguardo l'ora di arrivo e di partenza dal suddetto locale, le testimonianze sono discordanti (esiste anche un'intervista radiofonica di Antenne Kärnten verso le 23.15 poi truccata da una televisione tedesca in modo che la voce di Haider risulti alterata facendolo così apparire decisamente alticcio!). Chiaro è che l'ultima persona che ha parlato con Haider è stato Stefan Petzner.

Da qui il governatore si sarebbe recato (il condizionale è d'obbligo in quanto ancora oggi non si sa se realmente vi ci sia mai andato) allo Stadtkrämer a Klagenfurt, nella Spitalgasse 21. Come per Le Cabaret, anche qui non si sa bene l'ora di arrivo né quella di partenza dal locale, tutti dicono tutto ed il contrario di tutto. Esistono delle foto che testimonierebbero la presenza di Haider nel locale, ma osservandole chiunque si accorge che la persona nell'immagine non è assolutamente il governatore, una per tutte basta guardare l'attaccatura dei capelli. L'orologio sulla parete segna le 23.20 (ma se ci sarebbe l'intervista a Velden alle 23.15 e per andare da Velden a Klagenfurt sono necessari dai 20 ai 30 minuti a seconda che si percorra l'autostrada o la strada federale lungo il lago!). Allo Stadtkrämer avrebbe bevuto una bottiglietta di Vodka con un giovane non meglio identificato, poi ci sarebbe chi l'ha visto uscire dal locale barcollando e si sarebbe offerto di accompagnarlo lui a casa, tutti testimoni spariti nel nulla!

Da qui l'appuntamento con il destino, o meglio, con l'assassino, sulla Rosentalerstraße a Lambichl (comune di Köttmannsdorf), pochi km a sud dal centro di Klagenfurt in direzione Loiblpaß, verso la Slovenia.

Supponendo che Haider fosse tanto ubriaco da non riuscire a reggersi in piedi (ipotesi assurda per un uomo della sua età e nella sua posizione ed anche per il fatto che l'anziana madre lo stava aspettando, come già detto, per festeggiare il suo compleanno ed alla quale aveva detto che non sarebbe tornato tardi), perchè non fermarsi a casa nella Lemischgasse 4 poco distante dallo Stadtkrämer e davanti alla quale doveva per forza passare (vedi mappa)?

E perchè poi si sarebbe ubriacato un uomo che tutti sanno non beveva e alle sagre o inaugurazioni o feste ecc. ecc. sorseggiava soltanto?

E le micidiali K.o.-Tropfen (gocce che stordiscono l'ignaro avventore) di cui proprio in quel periodo abbiamo testimonianza di casi?

Insomma tutte domande senza risposte, tutti testimoni inesistenti o inaffidabili, tutti enigmi ai quali nessuno non ha saputo, o voluto, dare una spiegazione.

Quello nel cerchio dovrebbe essere Haider. Notare l'attaccatura dei capelli!
Quello nel cerchio dovrebbe essere Haider. Notare l'attaccatura dei capelli!